Scruffy, appunto

Oggi in terza media, mentre spiegavo il discorso indiretto, c’era uno studente, il solito,  che disegnava. L’ho rimproverato, gli ho detto: ma tu non fai parte di questa classe? Mi ha risposto: ‘Prof. due sono le alternative: o disturbo o disegno. Allora sarà più contenta se disegno.” La sua logica non fa una piega.

Poi ho spiegato il significato della parola ‘scruffy‘.

“Vedete ragazzi, ‘scruffy’ significa ‘sciatto’, ‘trasandato’. Avete presente quelle persone che si vestono un po’ così, con i jeans strappati, i bordi delle maniche un po’ scucite, i maglioni vecchi, magari un buco sotto l’ascella? Ecco, in quel caso si può dire scruffy di una persona”.

Poi mi sono guardata. Avevo i jeans totalmente strappati in fondo, e anche un po’ sporchi di fango, maglietta e giacchino totalmente sgualciti, le maniche tutte scucite e, per completare l’opera, una bella macchia di caffè sul davanti.

Scruffy, appunto.

Advertisements

2 thoughts on “Scruffy, appunto

  1. ‘Prof. due sono le alternative: o disturbo o disegno. Allora sarà più contenta se disegno.” La sua logica non fa una piega.

    No, piega invece, perché è inficiata da una premessa fallace, che ci siano solo due possibilità. Ce n’è invece una terza: o disturba, o disegna, o tu lo sbatti fuori e gli metti 4.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...