Senilità

Ieri ero a Venezia. Ho visto un uomo con appresso figli, moglie e guardie del corpo. Ho detto: ‘Lo vedi quello lì? Era un collega di mio papà’. Era Alfano. Devo avere ancora un po’ di confusione in testa. Oppure era l’effetto del secondo spritz.

Advertisements

One thought on “Senilità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...