Lo scrittore

La settimana incriminata dall’arrivo dello scrittore è infine arrivata. Negli ultimi giorni, dopo essermi oramai rassegnata al fatto che lo scrittore in questione è in ottima salute e già alloggiato in una meravigliosa stanza d’albergo con vista sul canale della Giudecca, anche l’inespresso tacito desiderio di essere la depositaria inconsapevole di una influenza fulminante che sta covando segretamente nel mio corpo da giorni, è andata sfumando con il passare delle ore. Sto benissimo.

Il mio ruolo, tuttavia, si è ridotto diciamo a uno sputo, e tenendo conto che altrimenti probabilmente non sarei sopravvissuta, forse è meglio così. Domani comunque ci sarà l’inaugurazione e a me è richiesta solo la presenza, niente di difficile insomma, sempre se togliamo la difficoltà di stare al mondo, che quella è congenita e ormai non la contiamo più.

Se volete potete venire a salutarmi e farmi pat pat sulla spalla, mi riconoscete subito. Sono quella con un completo giacca e pantaloni che non sa portare, che inciampa sui suoi piedi e con un paio di occhiali scuri che coprono, se possibile, tutto il viso. Dall’infanzia mi è rimasta la convinzione che se tengo gli occhi coperti, gli altri non possano vedermi.

Advertisements

2 thoughts on “Lo scrittore

  1. mi riconoscete subito. Sono quella con un completo giacca e pantaloni che non sa portare, che inciampa sui suoi piedi

    Bulls**t. You cut a slender and smart figure in that Napoleonic hall.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...