Il gatto fa le fusa, è contento. Io non ho dormito. (ma poi ho recuperato)

La settimana di solitudine ricreativa ha anche cominciato a rompere un po' le palle.. anche perchè dopo la giornata più bella dell'anno (so they say) di cui vi ho raccontato il tempo è andato peggiorando e quindi mo' basta! e venite un po' a trovarmi, insomma!
Ieri sera per dormire bene ho preso la camomilla calda (non orripilate! lo so che nei vostri bollenti lidi è impensabile) arricchita con foglie di valeriana, tiglio e passflora, una bomba di sonnifero. Ma poi il gatto è vennuto a svegliarmi alle 3 di mattina perchè voleva giocare, e non mi sono più riaddormentata. poi dopo la prima colazione dell 6 di mattina (caso eccezionale) ho overslept fino alle 11, ehm… 
comunque è sabato, eh. Poi c'è domenica, poi c'è lunedì. Poi arrivano i rinforzi.

Annunci

non fa buio mai


la settimana di solitudine ricreativa oggi ha conosciuto punte di grande benessere. Nel cielo non è comparsa una nuvola, e potete comprendere l'eccezionalità di questo evento da queste parti… pur non avendo parlato con anima viva nemmeno oggi, a parte la signorina della biblioteca, è stata una giornata molto calma, e poi, dopo aver scoperto che alla biblioteca di UCD c'era la connessione internet gratuita, il mondo mi ha sorriso ancor di più.
La sera mi annoio un po', ma di andare sola al pub a bermi la pinta ancora non me la sento, non ho ancora raggiunto tale livello di confidenza con il paese. Compenso guardandomi la mia videotechina di film irlandesi che ho salvato lungimirante in questi mesi.
Sapete, la sera non ha mai buio, alle 11 emezza di sera ancora c'è luce. Pare di andare a letto molto presto, però è anche molto affiscinante. dicono i miei amici italiani che vivono qui che non ci si abitua mai.
In giornate come oggi, si può rimpiangere di essere tornati in Italia.

lo so che state morendo tutti di caldo e che mi invidiate assai….

E in effetti, come già vi avevo anticipato, ho decisamente portato vestiti troppo leggeri, e dunque gonnelle, sandaletti e vestitini, potete rintanarvi negli angoli nascosti della mia valigia e continuare tranquillamente a poltrire, tanto non credo vi userò mai.
Dublino di luglio, ora ve la racconto.
Dublino di luglo la mattina è come se fosse marzo, aprile se vuoi, è nuvoloso. Non fa freddo, ma ti devi mettere la giacca di pelle. A volte piove, non tanto ma piove, ma poi, magia, verso le cinque o le sei di pomeriggio si schiarisce sempre, esce il sole e ci si può mettere anche le maniche corte. e voi che state schiattando sotto il sole bollente italiano, invidiatemi! qui la massima è, raramente, i 20 gradi!
comunque, che m'importa a me del tempo, se passo tutto il giorno in biblioteca a studiare… niente! Tanto quando esco all'1 a mangiarmi il panino è ancora sempre nuvoloso e freddino.
Comunque, la settimana amicizia è già finita e sono già entrata nella settimana-solitudine ricreativa..non vi dico come è cominciata….con grande pianto drammatico di partenza amica e rientro a casa smocciolante e lacrimosa, neanche fosse andata in guerra la mia amica!! e poi. Quando siamo in italia mica ci sentiamo sempre, com'è che ora, dieci giorni trascorsi insieme, e improvvisamente non posso stare senza di lei!! insomma siamo seri!
no, il fatto è che negli anni ho sviluppato un'apprensione vicina al terrore della solitudine, insomma a me non me va di stare da sola, ci sono già stata troppo tempo, mo' basta! (questo penso dentro di me ad ogni partenza, però poi mi riprendo in fretta).
Insomma nella mia settimana ricreativa sto studiando molto, sto ricontattando vecchi amici e siccome ho trovato un depilatore nel cassetto mi sa che pure mi depilo le gambe uno di questi giorni! Ahhhh, come si sta bene!
E voi, o voi, che state sull'orlo dello scioglimento, come state? 40 gradi all'ombra? haha scusate, che birichina…
è che tutto il giorno mi sa che ho parlato solo col gatto… che lo sapete che ho barattato l'affitto di questa casa meravigliosa in cambio della custodia del gatto, mio unico compagno del momento.
Però è fino a lunedì, passa presto.

ps: poi la prossima volta vi racconto degli scone…scone col burro e la marmellata, come ho fatto tutti questi anni senza di te