Oggi te ne vai.


Oggi che te ne vai ci sentiamo un po’ più stanchi, più lontani e più fragili. Ci sentiamo appesi a un respiro, a un pensiero, a un sussulto. Ci sentiamo più soli, vagare qui intorno, girando. Dimentichiamo le mete, le strade, le cose da fare. Abbiamo perso il centro, il senso, il bersaglio. Abbiamo smarrito i contorni, i disegni, l’altezza e l’ampiezza. Abbiamo dimenticato le misure, noi sarti che tagliamo momenti, ricordi, attimi vani, e poi ce li mettiamo addosso, uno sopra all’altro, fino a sembrare buffi pupazzi, gonfi e ingombranti, che camminano, con gli occhi arrossati, goffi, paonazzi. Oggi che te ne vai, noi rimaniamo, dimentichiamo, continuiamo. Ci slacciamo gli orologi dai polsi, perchè abbiamo perduto le ore i minuti e i secondi. Ci cascano dalle tasche, come monetine da nulla,  e tintinnano sotto i piedi dei passanti, le nostre ore, perdute, di niente.
Oggi che te ne vai, chiudo gli occhi e non ci penso, mi rimbocco le coperte e mi addormento, io, che resto, di nuovo, senza un padre.
Advertisements

2 thoughts on “Oggi te ne vai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...